controbattere

Metti alla prova le tue idee e sfida le opinioni

La Libertà di Essere

Il Conflitto tra Materialismo e Valori Umani
Una bilancia della giustizia con un lato pesante di monete e l’altro con un cuore, evocando il delicato equilibrio tra il peso del denaro e la leggerezza dell’anima.

Il Viaggio Verso il Nostro Vero Obiettivo

Hai mai pensato a quanto sia importante avere un obiettivo nella vita? Non si vive senza un obiettivo da raggiungere, e questa verità risuona profondamente nel cuore di ogni individuo che cerca significato e scopo. Vivere senza uno scopo è come navigare senza una bussola, perdendo la direzione in un mare di incertezze. Eppure, nella nostra ricerca di obiettivi, possiamo incontrare ostacoli che ci allontanano dal nostro vero cammino.

Quando guardiamo la politica in televisione o la leggiamo sui giornali, è facile notare quanta truffa e finzione ci sia. La politica moderna sembra più concentrata a meditare sulle soluzioni dei problemi, piuttosto che affrontare i problemi stessi. Questo approccio superficiale crea un divario tra ciò che viene detto e ciò che viene fatto, alimentando la disillusione e la sfiducia tra i cittadini. Ciò nonostante, questo non rappresenta l’essenza della nostra vita e dei nostri obiettivi personali.

I monoteisti, con la loro ideologia del “dio padrone o anche dio denaro”, spesso cercano di influenzarci, facendoci sentire colpevoli di fatti che esistono solo nella loro fantasia. Queste persone possono occupare ruoli di potere come politici, magistrati, direttori di giornali, psicologi, opinionisti, capi istituzionali e religiosi. Ma non sono solo figure pubbliche; possono essere anche genitori, partner, amici, colleghi di lavoro o conoscenti. Non è la loro attività che li definisce, ma piuttosto la loro ideologia.

Le frasi che usano sono spesso raffiche di parole a vanvera, destinate a vantarsi di conoscenze che non possiedono affatto. Questi attacchi verbali non sono mai rivolti a sostenerci, ma piuttosto a demolire tutto e tutti. Con i monoteisti non si può mai discutere, perché secondo loro saremo sempre inferiori e non saremo mai in grado di comprendere la loro “grandezza”. Un esempio tipico è la domanda retorica e svalutante: “E allora pensi di essere tu quello perfetto?”

Chi parla di politica al bar spesso non ha mai avuto il potere di decidere nulla. Troverebbe più soddisfazione e coinvolgimento in ambienti dove gli interlocutori condividono davvero i loro interessi e competenze. Parlare di politica in un contesto inadeguato non porta a molto, così come discutere con chi si ritiene superiore a noi non fa che alimentare la nostra frustrazione. Questo è il cuore del problema con il monoteismo: non è solo una questione di fede religiosa, ma una mentalità che si ritrova in vari ambiti della società, dove pochi detengono il potere e molti subiscono le decisioni.

Un aspetto inquietante di questa ideologia è che, come si osserva spesso nelle organizzazioni criminali, molti individui coinvolti costruiscono una versione di “dio” che, secondo la loro interpretazione, avallerebbe e legittimerebbe le loro attività criminali. Questa distorsione non riguarda solo la religione, ma riflette un tentativo di giustificare qualsiasi comportamento, per quanto discutibile, attraverso un’autorità superiore costruita ad hoc. Questo fenomeno mostra come la manipolazione delle idee religiose o filosofiche possa essere utilizzata per esercitare un controllo e un potere sugli altri.

La seduzione, al contrario, non appartiene e non è mai appartenuta né a una destra né a una sinistra. La seduzione soffia in tutte le direzioni, portando con sé una passione di libertà che trascende le ideologie politiche. Ogni uomo e ogni donna sono seduttori, capaci di scegliere il proprio futuro attraverso l’autenticità e il desiderio di esplorare nuovi orizzonti. Ogni appassionato di seduzione cerca un partner che abbia un modello di seduzione da costruire insieme. Questo modello non è statico, ma dinamico e pronto a trasformarsi in funzione delle esperienze condivise. In questo processo, entrambi i partner scoprono insieme territori inesplorati, arricchendo la loro relazione e se stessi.

Chi ci sta imbrogliando nella vita quotidiana, spesso non ci sta portando via denaro, ma qualcosa di molto più prezioso: i momenti della nostra vita. La politica, con le sue promesse vuote e i suoi giochi di potere, può distrarci dal vivere pienamente e autenticamente. Per questo motivo, è importante essere consapevoli di queste dinamiche per proteggere la nostra libertà e la nostra passione.

Il primo articolo della costituzione italiana sottolinea che “l’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Tuttavia, i media spesso non specificano quale sia la natura del loro lavoro. Questo lascia un vuoto di comprensione che può essere colmato solo con una riflessione profonda e critica sul ruolo dei media nella nostra società.

Per trovare il nostro vero cammino, dobbiamo ascoltare la saggezza del nostro inconscio. Attraverso domande aperte e riflessive come “Caro inconscio, qual è il mio vero obiettivo?” possiamo esplorare le profondità della nostra mente e scoprire ciò che veramente desideriamo. Questa pratica di comunicazione kinesiologica con l’inconscio può guidarci verso una comprensione autentica di noi stessi e del nostro scopo. Il nostro inconscio possiede una saggezza innata che può offrirci risposte autentiche attraverso reazioni fisiche involontarie. Queste risposte possono rivelare ciò che è veramente importante per noi, permettendoci di superare le barriere emotive e di trovare la forza per seguire il nostro vero cammino.

In conclusione, la vita senza un obiettivo è una vita senza direzione. Ciononostante, possiamo scegliere di non farci influenzare dalle parole svalutanti dei monoteisti e di ascoltare invece la saggezza del nostro inconscio. La politica e la seduzione, pur essendo mondi distinti, si influenzano reciprocamente e plasmano la nostra realtà. La seduzione, con la sua passione di libertà, ci insegna a vivere autenticamente e a scegliere il nostro cammino con consapevolezza. La politica, invece, ci sfida a guardare oltre le apparenze e a cercare la verità dietro le parole e le azioni. Solo così possiamo proteggere i momenti preziosi della nostra vita e costruire un futuro che rispecchi veramente i nostri desideri e valori.

Camminiamo lungo la nostra strada, consapevoli delle trappole e delle opportunità che incontreremo, e scegliamo di vivere con passione e libertà, costruendo un mondo che rispecchi il meglio di noi stessi. D’altro canto, è importante riconoscere che molti, incluse numerose donne, pensano di poter ottenere controllo e significato mostrando tette e culi. Questo comportamento spesso riflette una ricerca di attenzione e potere superficiale, che non porta alla vera realizzazione personale. Invece di cedere a queste dinamiche illusorie, dobbiamo cercare di valorizzare la nostra autenticità e il nostro vero potenziale, vivendo con integrità e rispettando la nostra vera essenza.

Leave a Reply