controbattere

Metti alla prova le tue idee e sfida le opinioni

Quando il Gatto Non C’è, i Topi Ballano

Un Richiamo all'Integrità: La Necessità di Uomini con Senso delle Istituzioni. Se avessimo veramente figure non mafiose con un vero senso delle istituzioni, un buon 80% di questi ciarlatani si ridurrebbe.
Un Richiamo all’Integrità: La Necessità di Uomini con Senso delle Istituzioni. Se avessimo veramente figure non mafiose con un vero senso delle istituzioni, un buon 80% di questi ciarlatani si ridurrebbe.

Guardando il mondo online e offline, non posso fare a meno di notare quanta gente prometta di cambiarti la vita. Ci sono un sacco di corsi che affermano di poterti regalare successo sfrenato, ricchezze immense e relazioni invidiabili. Vedo continuamente annunci e video di personaggi che ostentano uno stile di vita lussuoso e relazioni perfette. Ma poi, scavando un po’ più a fondo, la realtà spesso appare ben diversa.

Nicola Gratteri, magistrato e saggista italiano, ha affermato che “Non esistono solo le mafie, ma una vera e propria “professione” di manipolazione, visibile anche online. Politici, santoni, leader religiosi di sette, medici alternativi di vario tipo, credenti fanatici e organizzazioni criminali corrompono bambini e adulti usando strategie di persuasione. Non solo le mafie, ma purtroppo tutte queste realtà [diciamo pure ciarlatani], sono tutto ciò che lo Stato Italiano ha voluto che fossero.” Gratteri sottolinea come le mafie siano il risultato di una complessa interazione tra potere, istituzioni e società.

Nel suo libroIl Grifone, Gratteri esplora ulteriormente come queste dinamiche di potere e manipolazione siano radicate nella società. Egli analizza le interazioni tra criminalità organizzata e istituzioni, rivelando come la corruzione el’inefficienza dello Stato creino un ambiente fertile per i ciarlatani. La lettura di questo libro offre una comprensione approfondita del contesto che alimenta queste figure manipolatorie e delle misure necessarie per contrastarle.

Il motivo per cui esistono questi ciarlatani risiede nel vuoto lasciato dalle istituzioni e nella manipolazione culturale che ne deriva. Quando lo Stato non riesce a proteggere i cittadini e a fornire loro le risorse necessarie per comprendere e navigare nella complessità dellasocietà moderna, si crea uno spazio fertile per questi manipolatori. Questi individui approfittano delle vulnerabilità delle persone, soprattutto dei più disperati, per arricchirsi e mantenere il controllo.

Anch’io, come te, sono scandalizzato dalla quantità di inesattezze che i ciarlatani espongono per portare l’acqua al loro mulino. L’incompetenza di questi personaggi in tema di seduzione, religione, politica, miglioramento personale o qualsiasi altro ambito è semplicemente abissale. Da dove prendono i soldi? Dai disperati! La visione della vita che viene spacciata da questi sacerdoti del sapere è atroce. La cosa potrebbe far sorridere se non fosse che la subcultura della politica, anche mondiale, trattata da questi “trafficanti di carne umana” ha risvolti morali gravissimi.

Questi buffoni sfruttano le lacune culturali e antropologiche delle persone per sostenere il delirio d’onnipotenza di un capobanda immaginario che stupra il diritto costituzionale e pretende l’impunità. È una pericolosità sociale enorme. Chi nega il diritto costituzionale insegna alle persone a non riconoscere i diritti altrui, considerandole solo come oggetti da ingannare.

La povertà e la miseria in tema di relazioni, scienza, politica e religione sono volute e organizzate dai ciarlatani. Questi individui costruiscono la miseria per mantenere una massa di persone che si muovano tutte in una determinata maniera. Questo è possibile proprio perché lo Stato è debole e manca una guida politica ed educativa forte. Senza un’educazione robusta e una protezione adeguata, le persone non sanno come difendersi e cadono vittime delle illusioni create dai ciarlatani. Permettere alle persone diconoscere le norme civili e penali significa costruire cittadini competenti, non “coglioni” da truffare perché incapaci di comprendere i meccanismi sociali. Le norme civili e penali sono il faro che indica chi nega i diritti umani e chi invece li applica nella vita, come in qualsiasi ambito.

Claudio Simeoni, nel suo libro “La formazione della percezione e la qualità dei fenomeni percepiti”, esplora come si costruisce una religione autentica e come la filosofia, la sociologia e la psicologia si intersecano nel definire la collocazione dell’uomo nel mondo. Simeoni argomenta che la filosofia del divenire dovrebbe essere centrale per indicare la trasformazione dell’uomo nel presente e nel futuro, superando le limitazioni imposte dalle scissioni tra queste discipline. La sua analisi dei meccanismi che formano la percezione umana rivela come i ciarlatani possano manipolare la percezione delle persone per i loro scopi. Simeoni indica anche la direzione in cui la percezione dell’uomo può evolvere per creare una società più consapevole e resiliente.

In un mondo pieno di specchietti per le allodole, il vero potere sta nella capacità di vedere oltre le illusioni e di coltivare una visione chiara e personale del successo e della felicità. Non è facile, ma è una strada che porta a una soddisfazione più profonda e autentica. Ed è proprio qui che entra in gioco il proverbio: “Quando il gatto non c’è, i topi ballano.” Il “gatto” rappresenta il vero potere costituzionale, la guida morale e legale che protegge e orienta la società. Quando questa guida è assente o inefficace, i “topi” – i ciarlatani e i furfanti – ne approfittano per seminare disinformazione e caos, ballando indisturbati in un mondo privo di controllo e verità.


Nota: Questo sito contiene link affiliati, il che significa che in caso di acquisto di qualcuno dei libri segnalati riceveremo una piccola commissione (che a te non costerà nulla): un piccolo contributo per sostenere questo sito e la realizzazione di questo progetto. Grazie per il sostegno!